Cosa c’è di sbagliato in un posto di lavoro e in un piano pensionistico? – Frisoni Inside
Alessandria (AL) - 15121
info@frisoninside.it

Cosa c’è di sbagliato in un posto di lavoro e in un piano pensionistico?

Oggi voglio parlarti di uno degli argomenti che ho imparato dai libri di Kiyosaki: il motivo per cui avere un posto di lavoro e affidare i tuoi soldi ad un piano pensionistico non è più un buon affare oggi.

Ecco i 5 motivi per cui non è un buon affare: 

  1. Guadagnare/Creare: guadagnare reddito grazie ad un posto di lavoro con il tuo tempo e la tua fatica personale è il modo più tassato per guadagnare.
  2. Gestire: Avere un posto di lavoro ti dà poco o nessun controllo gestionale sulle imposte.
  3. Avere un effetto di leva: investire in un fondo pensionistico offre pochissima leva. I rendimenti che puoi trarre da esso sono veramente bassi. Andando a sommare la tassazione che ricade su essi insieme all’inflazione annuale, il profitto è quasi nullo.
  4. Proteggere: un piano pensionistico ha pochissima protezione contro le perdite del mercato. Nella migliore delle ipotesi puoi diversificare come ti è permesso dal piano.
  5. Uscire: quando una persona va in pensione, il reddito derivante da un piano pensionistico sarà tassato all’aliquota più alta possibile, perché viene classificato come reddito ordinario.

Questi sono i 5 motivi principali per cui è sconsigliato avere un posto fisso e depositare i tuoi soldi in un piano pensionistico.

Ma chi può dire ciò che è giusto o sbagliato? 

Tutto dipende dagli obiettivi che uno ha della propria vita. Se vuoi lavorare per tutta la tua vita e trovarti in pensione con la metà dello stipendio che percepivi quando eri in attività allora ti basta continuare a fare quello che magari stai già facendo, diversamente se il tuo obiettivo è quello di incrementare le tue entrate con il passare del tempo allora è necessario acquisire una buona istruzione finanziaria per imparare ad investire i tuoi soldi.

P.S. Molti dicono che investire sia rischioso, io dico che è rischioso se non sai dove stai investendo.

Alberto Frisoni

Registrati alla newsletter per non perderti altri articoli.