Madoff e la più geniale frode finanziaria di tutti i tempi

Se non conosci Bernard Madoff, allora allacciati le cinture perchè questa storia va senz’altro letta.

Madoff accusato di aver architettato una truffa mondiale di dimensioni che arrivano fino a 65 miliardi di dollari, condannato successivamente a 150 anni di carcere per i vari reati commessi.

Chi era Bernard Madoff? 

Madoff nacque da una famiglia di ebrei di origine polacca a New York nel 1938.

Si laureò in Scienze politiche e nel 1960 fondò la Bernard L. Madoff Investment Securities LLC, la società che lo vide presidente fino al suo arresto nel 2009.

La società inizialmente fu molto piccola, Madoff era partito con i suoi risparmi, la sua era una società di brokeraggio che forniva liquidità a chi volesse acquistare titoli e obbligazioni in borsa (fu una delle prime società ad adottare i computer per le azioni di brokeraggio).

Grazie alle competenze dimostrate sul campo riuscì a farsi strada .

Com’è iniziata la truffa? 

In concomitanza con la sua società, Madoff aprì un ramo della società dedicato alla consulenza e la gestione del risparmio, settore dove lavoravano al suo interno persone di estrema fiducia come i suoi familiari.

Madoff offriva ai propri clienti un interesse del 10% al mese senza avere una reale attività finanziaria dietro questo interesse (ovviamente i suoi clienti non sapevano nulla di tutto ciò).

Era riuscito a costruirsi una nota popolarità, aveva messo in piedi un sistema per far si che le persone che volevano entrare in affari con lui facessero i salti mortali, pur di essere inserite nel suo programma di investimento.

Madoff aveva inoltre creato un gruppo di agenti di lavoro che si occupasse di partecipare a luoghi di ritrovo di persone ricche, personaggi famosi in modo da poter adescare il cliente in target per il suo piano d’investimento.

Una volta trovato, veniva fissato un appuntamento in un grattacielo di Manhattan dove Madoff si presentava bene e sfoggiava orologi costosi.

Durante l’incontro mostrava ai clienti i rendimenti , garantendo al 100% la sicurezza di tale interesse. Riuscì così ad attirare l’attenzione di personaggi come Steven Spielberg e molti altri.

La frase classica di Madoff per chiudere le sue trattative era: “iniziamo con una cifra piccola, poi se siamo soddisfatti entrambi passeremo a qualcosa di più corposo

Una volta che il cliente affidava i soldi a Bernard, lui li faceva subito depositare in Chase Manhattan Bank, da cui lui stesso prelevava tali fondi quando i clienti chiedevano la restituzione dei capitali o dei dividendi.

Il castello di sabbia crolla 

Cominciarono i sospetti su Madoff dal momento che a Wall Street era l’unico che prometteva tali guadagni.

La SEC fece dei controlli di accertamento ed inizialmente non trovò nulla.

Uno più di tutti il signor Markopolos affermò che quello che c’era dietro la società di Madoff era semplicemente un enorme Schema Ponzie, analizzando semplicemente i conti della società.

Definizione schema Ponzie: Lo schema Ponzi è un modello economico di vendita truffaldino che promette forti guadagni alle vittime a patto che queste reclutino nuovi “investitori”, a loro volta vittime della truffa. Lo schema di Ponzi permette a chi comincia la catena e ai primi coinvolti di ottenere alti ritorni economici a breve termine, ma richiede continuamente nuove vittime disposte a pagare le quote. I guadagni derivano infatti esclusivamente dalle quote pagate dai nuovi investitori e non da attività produttive o finanziarie. Il sistema è naturalmente destinato a terminare con perdite per la maggior parte dei partecipanti, perché i soldi “investiti” non danno alcuna vera rendita né interesse, essendo semplicemente incamerati dai primi coinvolti nello schema che li useranno inizialmente per rispettare le promesse. La diffusione della truffa spesso diventa di tale portata da renderla palese, portando alla sua interruzione da parte delle autorità.

Ma il gioco stava terminando, nel Dicembre del 2008 Madoff esaurì i fondi da restituire ai propri clienti per pagare i vari interessi, dichiarando così fallimento della società. Poco prima di essere arrestato, prelevò un ultimo bonus per se e per la sua famiglia dichiarando apertamente che il denaro non c’era più, la giostra era veramente finita.

Furono proprio i figli a denunciarlo all’FBI, nell’11 Dicembre del 2008 venne così arrestato e solo un anno dopo venne condannato a 150 anni di carcere per gli 11 reati commessi.

Cosa insegna Madoff? Che il denaro facile non esiste, le scorciatoie nella vita durano ben poco, senz’altro non ricoprono la via da percorrere per raggiungere la tua indipendenza finanziaria solida.

Video consigliato dopo questa lettura: The wizard of lies, 2017 (racconta la storia completa di Bernard Madoff)

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo nei Social e fallo conoscere a più persone possibili.

Alberto Frisoni