Da Trony fino a Foot Locker, l’apocalisse abbattutasi sui negozi tradizionali – Frisoni Inside
Alessandria (AL) - 15121
info@frisoninside.it

Da Trony fino a Foot Locker, l’apocalisse abbattutasi sui negozi tradizionali

Il crollo di questi due negozi si può definire come il sintomo di un’era destinata a finire per far spazio ad una nuova epoca, quella del digitale?

Non posso di certo essere io a dirlo, ma a quanto pare il mercato sta dando ragione al settore dell’e-commerce.

Trony negli ultimi giorni ha chiuso oltre 43 punti vendita a causa del fallimento di DPS Group, uno dei più importanti soci grossisti, il quale ha dichiarato il fallimento il 15 marzo scorso.

Già da qualche mese la società stava faticando finanziariamente, moltissimi dipendenti non percepivano lo stipendio da Dicembre 2017.

Questa apocalisse abbattutasi sul settore retail non riguarda solo la catena Trony ma comprende anche un altro marchio importante, il noto marchio di scarpe Foot Locker, il quale ha chiuso oltre 140 negozi nell’ultimo anno e annuncia di essere costretta a chiudere altri 110 negozi nel 2018.

I vari gruppi hanno dichiarato che le vendite tradizionali dall’offline sono calate vertiginosamente, la maggior parte dei clienti oggi si è abituata a comprare online, dove le vendite hanno subito un’impennata pazzesca.

A giocare un ruolo importante di questo vertiginoso calo è senz’altro dovuto al settore dell’e-commerce, il commercio elettronico che da un po’ di anni a questa parte sta delineando un nuovo modo di acquistare e sta aprendo sempre di più le porte al nuovo modello economico e digitale.

L’e-commerce ormai non è più una novità, televisioni, radio ci parlano del grande boom che sta avendo questo settore, solo nell’ultimo anno ha registrato un incremento del 17%.

In Italia è un’industria che vale oltre 23 miliardi di euro, e si prevede che entro il 2021 raggiunga i 4,41 mila miliardi (questo settore oggi offre vaste opportunità di lavoro).

Cifre da record che allo stesso tempo spazzano via un modo di fare impresa e di essere presenti sul mercato che non esiste più.

Le vendite tradizionali oggi crollano perché le persone amano sempre più comprare online.

Oggi l’online gioca un ruolo importante per il futuro di un’azienda, qualsiasi attività commerciale che non ha una forte immagine sui Social Network è inevitabilmente tagliata fuori da tutto.

Questa è un’importante lezione di business, ci insegna che oggi non importa quanto grande tu possa essere o da quanti anni tu sia presente sul mercato, quest’ultimo non lascia scampo, quello che più conta per restare sul mercato è che bisogna imparare ad adattarsi ai suoi cambiamenti , diversamente non ci sarà spazio per nessuno.

“O ti distingui, o ti estingui” 

Alberto Frisoni