Nel Mercato Contano le Prime 2 Aziende [Brand Position] – Frisoni Inside
Alessandria (AL) - 15121
info@frisoninside.it

Nel Mercato Contano le Prime 2 Aziende [Brand Position]

 

Siamo sempre stati abituati a vedere il podio sportivo di una classica gara composto dal primo classificato, il secondo e poi nel gradino più basso del podio il terzo, ma siamo sicuri che anche nel mercato valga la stessa regola? 

Oggi giorno in Italia il 97% delle aziende che nascono chiudono entro i primi 4/5 anni di vita, sono dati di fatto che per quanto allarmanti fanno anche riflettere. 

Come mai questo tasso di mortalità ? 

I motivi sono diversi , molte aziende nascono senza avere un’esperienza alle spalle, senza avere un metodo per generare clienti , ma la cosa che rappresenta una svolta cruciale riguarda il settore nel quale un’azienda si va a posizionare.

Moltissime aziende entrano in nicchie di mercato iper-sature e vanno ad aggiungersi ad un numero più che sufficiente di aziende che distribuiscono il prodotto che anche loro vogliono vendere, entrando così nel vortice della “guerra del prezzo” fino a quando un’azienda non può più abbassare i prezzi e si ritrova a chiudere. 

Ma questo esempio spiega molto bene quanto in qualsiasi mercato , in qualsiasi settore , per restare sul pezzo bisogna porsi tra il 1° e il 2° posto, non esiste il 3° posto. 

“Nel mercato comandano le prime due aziende, la terza non esiste”

Quest’affermazione è accattivante, ma è la cruda verità. 

Voglio fare insieme a voi degli esempi pratici in modo che possiamo ricordare meglio e per farvi venire subito in mente di quanto sia vera questa affermazione. 

Nel mondo delle bevande, se io vi dicessi la parola “Cola” sono sicuro al 99,99% che la prima azienda che vi viene in mente è proprio Coca Cola, questo perché è l’azienda che si pone al primo posto.

 

 

La seconda azienda qual è? 

La pepsi, che è riuscita a sfruttare il marketing in modo contrario rispetto a come lo faceva Coca Cola, lo slogan del tempo usato da Pepsi che l’ha resa famosa è stato “tu non vuoi bere la bevanda che bevevano i tuoi genitori , tu sei la Pepsi Generation”, un marketing indirizzato più verso i giovani. 

La terza azienda invece? 

Non vi viene in mente, perché non esiste. 

Esistono fisicamente altre migliaia di sotto marche di cola, ma non vi vengono in mente perché entrano ed escono dal mercato e non vi restano semplicemente perché non c’è lo spazio per queste aziende di essere presenti. 

Quando esiste già un Leader ed un Co-Leader , non c’è spazio per il 3° classificato. 

“Non è una questione di soldi”

Richard Branson , il fondatore della Virgin , ha lanciato un po’ di tempo fa la sua Cola, la Virgin Cola. 

Qualcuno se la ricorda?

Immagino di no, ma non perché Branson avesse problemi di soldi , ha investito tantissimi milioni di $ in marketing per distribuirla e per farla conoscere il più possibile, ma la storia della Virgin Cola è durata poco, ha iniziato ad essere esposta in alto negli scaffali, poi in basso, successivamente nei discount per poi uscire definitivamente dal mercato. 

 

 

L’energy drink di Coca Cola (non è una questione di soldi)

Nel settore degli Energy drink , l’azienda che si pone al primo posto è Red Bull, la seconda é Monster , la terza invece? 

Anche qui , non c’è il 3° classificato. 

 

Dovete però sapere che Coca Cola aveva creato il suo energy drink che per un po’ aveva preso piede a forza di pompare soldoni pesanti in marketing/pubblicità, quell’energy drink si chiamava Burn 🔥, che tutti almeno una volta l’abbiamo visto negli scaffali. 

Il piccolo momento di Gloria di Burn🔥 dobbiamo attribuirlo al marketing spietato di Coca Cola, ma anche qui come abbiamo potuto vedere non è riuscito a superare il 2° classificato Monster. 

Coca Cola vedendo che non è riuscita a superare Monster, sapete cos’ha fatto? 

Ha capito che era inutile cercare di costruire il 3° brand e a giugno 2017 ha comprato Monster. 

Quindi aldilà di tutti i soldi che tu possa avere, non puoi fare il mercato dove esistono già i due leader di quel mercato, perché non diventerai il terzo.

 

Per creare un azienda che resta solidamente al mercato, oltre all’adattamento ai tempi che è fondamentale, devi necessariamente trovare la nicchia dove non c’è ancora un brand position forte da parte di altre aziende. 

Diversamente rientrerai nella categoria del “97% chiude nei primi 3 anni”.

Grazie, 

Alberto Frisoni