LEGGERE LIBRI, è così importante?

 

 

Ormai sono più di 2 anni che sono entrato in questo mondo del network, digital marketing, possiamo dire del mondo imprenditoriale moderno e quello che le persone intorno a me hanno sempre voluto dirmi è questo: devi leggere molto.

All’inizio senza pensarci troppo sono subito corso a comprare libri online ed ho iniziato così a prendere l’abitudine di leggere molto.

Sono sempre stata una persona che odiava leggere, fin da bambino la lettura non era il mio forte.

Ma al tempo stesso sono sempre stato un personaggio che pur di arrivare ai proprio obiettivi avrebbe fatto tutto il necessario e così quando mi fu detto che uno dei modi per accrescere il mio valore sul mercato fu quello di essere colto di informazioni decisi di leggere molto.

Inizia a leggere un libro al mese, per poi passare a due, poi a tre ed ora leggo un libro a settimana in modo costante (perché poi è qui che i più mollano).

 

I libri non vanno letti , vanno usati

Dopo diverso tempo e dopo continue letture mi sono reso conto che riempivo sempre più la testa di informazioni molte delle quali non mi servivano assolutamente a niente nella vita reale.

Così ho iniziato a pormi questa domanda: Cosa mi serve leggere un libro se poi non mi aiuta nella vita reale?

Le cose sono iniziate a cambiare dopo essermi posto quella domanda e così ho iniziato a vedere la lettura sotto un’altra prospettiva.

Ho compreso che sovraccaricare la testa di info, che non portassero poi a svolgere azioni concrete, non era funzionale così ho iniziato a sviluppare un metodo di lettura che mi permette di usare i libri anziché leggerli.

Il Metodo

Per ogni libro che leggo , cerco di riassumere tre concetti fondamentali che sono quelli che mi porterò nella mente e che mi serviranno di più nel mio percorso, per tutto il resto faccio piazza pulita e libero la mente. Con i tre concetti acquisiti inizio a svolgere delle azioni che mi permettano di trasformare le informazioni in esperienza e continuo in modo costante a svolgere queste azioni per implementarle nel mio subconscio.

Ho duplicato il metodo per tutti i libri che avevo letto, molti dei quali riletti per poter applicare il metodo e mi sono reso conto che era più facile leggere libri uno dietro l’altro per il semplice fatto che me li ricordavo, cosa che prima non accadeva.

Ho iniziato così a capire che i libri non vanno letti ma devono essere usati , meglio avere meno informazioni ma più chiare piuttosto che avere una testa piena di info che poi non portano da nessuna parte.