Perché dovremmo vedere le cose come Warren Buffett? – Frisoni Inside
Alessandria (AL) - 15121
info@frisoninside.it

Perché dovremmo vedere le cose come Warren Buffett?

 

Siamo ormai abituati a vivere in un’epoca dove se ti manca un’informazione basta aprire lo smartphone e cercare su Google, “il grande fratello” di tutti noi, per avere la risposta.

Così ci abituiamo all’idea di un mondo dove tutto è facile. Non è un caso che vanno a ruba diete “perdi 10 chili in una settimana”, oppure business dove ti vengono promessi guadagni immediati lavorando poco e si rivelano essere tutte delle grandi truffe.

L’essere umano è attratto da queste mode, che possono solo essere passeggere perché sia nel caso del fitness che nel mondo del denaro, non avrai scorciatoie ma solo grandi sacrifici per avere soddisfazioni.

I più dinnanzi alla parola “sacrifici e sudore” si fermano. Si perché se da una parte desideriamo ottenere determinate cose, dall’altra non vogliamo metterci in gioco.

 

Il Grafico qui sopra mostra come singole azioni intraprese ogni singolo giorno portano ad avere zero risultati nel breve periodo ma risultati esponenziali sul lungo termine.

Ma allora perché i più non arrivano ad ottenerli?

La risposta è semplice quanto banale, i più si fermano ad un passo dall’oro.

Iniziano tutti con buoni propositi ma appena vedono che dopo un mese non è accaduto nulla, iniziano a pensare: “questa cosa non funziona o non può funzionare”.

Sono tutti posseduti da una visione di breve termine, da una superficialità da far sembrare tutto una banalità quando in realtà dovremmo imparare a vedere le cose con occhi diversi.

Come quelli di Warren Buffett

 

 

Qui sopra possiamo vedere come la fortuna più grande l’abbia fatta molto avanti con l’età, ma il suo piano di lavoro è iniziato parecchi anni prima.

Un lavoro iniziato all’età di 15 anni che ha dato i suoi frutti migliori all’età di 50 anni, dove si è trovato ad essere multi-milionario e qualche hanno dopo multi-miliardario.

E’ quasi surreale vedere come i risultati siano invisibili per così tanto tempo e poi si manifestano tutti in un lasso di breve periodo.

Perché tutto ciò accade? 

Molto semplice, quando una persona diventa esperta in un settore si trova a vedere l’ambiente che lo circonda con occhi diversi, ciò significa che gli occhi di ieri non vedranno a stessa cosa di oggi.

Qui molti definirebbero la persona “fortunata” in realtà stiamo semplicemente parlando di quel momento in cui il talento incontra l’occasione, in cui coloro che sono stati audaci, temerari, testardi e sono andati contro tutto e tutti pur di far valere la propria idea ed i propri valori , saranno coloro che si prenderanno tutto perché hanno saputo lavorare per anni dietro le quinte, mentre gli altri che parlavano, che criticavano saranno gli spettatori del gioco.

Io non so cosa tu voglia fare della tua vita, se vorrai essere un giocatore o uno spettatore, sappi solo una cosa che gli spettatori comprano i biglietti per andare a vedere i giocatori e questi ultimi sono coloro che guadagnano di più.

Adesso la scelta è la tua, essere spettatore o giocatore della tua vita.

“Non è mai troppo tardi per costruire una fortuna” W. Buffett