INSTAGRAM: Come creare un canale che porti risultati per il vostro business

 

I canali sociali oggi sono sempre più un argomento di discussione, per molti rappresentano il proprio core business e per altri invece un ottimo sistema di lead generation.

In questa uscita di oggi parleremo di Instagram e condividerò con voi esattamente 4 step fondamentali per creare un canale che porti risultati concreti all’interno dei vostri business.

Si, perché quando si parla di Social come Instagram e Facebook , si sente parlare solo di like, visualizzazioni e followers, nessuno che parli concretamente di come creare una strategia di monetizzazione intorno a questi strumenti.

Perché per quanto possa essere figo il like o il seguace di turno, quello che alla fine conta per chi ha un business sono i soldi che si portano in cassa alla fine del mese.

Quindi adesso che le premesse sono state fatte, in questo articolo non parleremo di quanto elencato qui sopra ma entreremo nel merito di cosa serve oggi per creare un canale Instagram con risultati per le nostre attività. 

Oggi Instagram a differenza di Facebook permette di avere ancora una visibilità “organica” ovvero senza dover investire un soldo in pubblicità per mostrare i propri contenti. Altra storia è invece per Facebook dove l’algoritmo di oggi non mostra praticamente i contenuti a nessuno a meno che non vengano investiti soldi in pubblicità. 

Per questo se vi ritrovate a coltivare una pagina Facebook, sappiate che ogni contenuto andrà in un modo o in un altro sponsorizzato, diversamente non ha senso fare quella determinata azione perché non verrà vista praticamente da nessuno.

Ritornando ad Instagram, oggi è un ottimo strumento per chi ha delle attività commerciali e può portare risultati fuori dal comune se usato correttamente. 

Di seguito elencherò 4 step determinanti per creare un canale su Instagram profittevole:

 

  1. HASHTAG (Cicli e Taglie): la visibilità “gratuita” che ci permette di avere Instagram deriva nella sua stragrande maggioranza dagli Hashtag che noi andremo ad usare nei nostri post. Questi sono uno strumento molto efficace se usiamo “keyword” (parole chiave) coerenti con i post che pubblichiamo. L’algoritmo di Instagram predilige i profili che utilizzano gli hashtag e in un certo senso li privilegia in cambio della visibilità. Con Instagram saranno determinanti i primi 25/30’ dalla pubblicazione di un post, perché con i giusti hashtag avremo il cosiddetto “Boost Reach” che non è altro che uno sprint che aumenterà considerevolmente la visibilità del nostro post. Ecco due cose da tenere ben presente:
  • Cicli: l’algoritmo privilegia i post con gli hashtag ma non vuole che vengono fatti i “copia e incolla” per ogni post, pertanto è bene alternare i vari hashtag.
  • Taglie: anche qui la scelta delle keywords è importante e sarà bene mettere sotto ogni post keyword di grandi dimensioni e keyword di piccole dimensioni. Esempio parole come “success”  (44,5 Milioni post) , “determination” (26.1 Milioni post) , sono molto grandi quindi è bene alternare sotto un post hashtag grandi come quelli elencati ed hashtag più piccoli da qualche migliaio di post. Questo 50/50 metterà in equilibrio il nostro post.

 

  1. POST Costante e Frequente: come in ogni cosa vince colui che riesce a postare in modo costante e in modo frequente. Postare 1 volta a settimana non è buona cosa. Postare 3/4 volte a settimana invece lo è. Instagram vuole movimento, vuole vedere che state usando il vostro profilo e lo stesso vogliono i vostri potenziali clienti. Avete aperto un canale Instagram? Bene, usatelo!
  2. Focus su Stories, IGTV e Live: questi tre strumenti credo siano veramente il focus principale di Instagram in questo momento. Niente viene apprezzato da Instagram quanto un profilo che sia attivo nelle Stories, nei Live e nella coltivazione della TV di questo social. Le stories sono ottime per far vedere il backstage del tuo business e vengono molto apprezzate (ottengo molti riscontri positivi per la mia attività). Lo stesso per le Live anche se bisogna essere molto “confidence” con gli argomenti che si andranno a trattare sennò è meglio puntare di più su IGTV che permette di avere un canale YouTube direttamente su Instagram! E questo non è male perché spostare le persone da un canale all’altro è sempre molto difficile, mentre avere la possibilità di mostrare qualcosa anche su Instagram grazie a questa funzione è sicuramente un valore aggiunto. Ad oggi IGTV permette di caricare video da 10’ per tutti i profili fino a 50k followers, oltre a quella cifra si possono caricare oltre i 10’.
  3. Strategia di Monetizzazione e Advertising: ho messo questo aspetto come quarto punto quando in realtà dovrebbe essere il punto fondamentale su cui poi si farà ruotare la strategia di creazione e pubblicazione dei contenuti. Questo non è un aspetto da poco. Se da una parte è figo avere visibilità dall’altra bisogna avere un chiaro obiettivo di come noi andremo a monetizzare quella visibilità altrimenti non succederà assolutamente nulla. Aprire un canale IG e sperare che accada qualcosa è sicuramente l’approccio più sbagliato che voi possiate avere. Tutte queste considerazioni devono essere fatte prima ancora di andare a investire soldi in pubblicità, perché non saranno altro che soldi buttati via che magari vi porteranno nel breve qualche visualizzazione o like in più ma che alla fine non conteranno nulla a livello monetario.

 

Questi sono 4 aspetti da tenere senz’altro a mente per creare un canale con risultati su Instagram e invito a focalizzarvi molto sul quarto punto che è l’aspetto principale su cui avere il focus, soprattutto per chi ha un business. 

Instagram deve essere uno strumento per fare Lead Generation e non per intrattenere.

 

 

L’argomento qui sopra ti riguarda da vicino e vorresti un piano per mettere le basi per la tua attività? Qui sotto trovi il link per prenotare una consulenza dedicata. 

Sei un Networker e vuoi capire come il mio eco-sistema di marketing lavora per il mio network e come dovresti farlo lavorare anche tu? Qui sotto trovi “Social Media for Networkers” , un Webinar Mastermind di 2h30’ – Accedi Ora