TRAFFICO: le 2 fonti per creare l’eco-sistema nel Network Marketing

 

Uno degli aspetti da tenere in considerazione quando vogliamo portare la nostra attività di network da offline ad ‘online’ (faremo poi un video dedicato per spiegare questa distinzione) una delle cose che devono essere prese in considerazione sono sicuramente le fonti di traffico.

 

Cosa intendiamo con ‘Fonti di Traffico’: 

La parola ‘Traffico’ nel gergo dell’online marketing viene usato per indicare una fonte di potenziali clienti ai quali vendere i nostri prodotti o servizi, o come nel caso del network marketing per reclutare nuovi distributori.

All’interno di un eco-sistema di marketing che si rispetti ci devono essere due fonti di traffico differenti: 

  • Una fonte di traffico organico
  • Una fonte di traffico a pagamento

Con organico intendiamo il traffico di persone che arriva a vedere i nostri contenuti senza che noi paghiamo per farlo arrivare li, mentre con traffico a pagamento si intende il traffico che noi compriamo da piattaforme quali Facebook o Google e che portiamo volontariamente di fronte alle nostre offerte.

Chiunque oggi voglia creare il proprio eco-sistema di marketing per la propria attività di network dovrà tenere in considerazione entrambe le fonti.

 

Fonte di traffico organico:

Dove trovare la fonte di traffico organica oggi sul web? Sicuramente il canale che consiglio (per mia esperienza personale e non per sentito dire) a chi fa consulenza con me è senz’altro YouTube. 

In Italia questa piattaforma è veramente troppo sottovalutata ma ci permette di avere dei notevoli risultati per i nostri business. 

Con YouTube noi possiamo essere trovati dai nostri potenziali clienti semplicemente quando questi digitano nella barra di ricerca argomenti che trattiamo nei nostri video

Chiaramente per essere ben posizionati su un determinato argomento ci vorrà il suo tempo, soprattutto se fatto in versione ‘organica’ ma la cosa ha veramente del potenziale da sfruttare.

Youtube è perfetto per trovare traffico ‘gratis’ e svolge da canale educativo, dove attraverso una serie di video portiamo il cliente a comprare i nostri prodotti o servizi.

Altro strumento per il traffico organico è senz’altro il blog, dove si può svolgere lo stesso lavoro di YouTube in versione scritta. Nel mio caso io sfrutto sia un canale YouTube che il Blog ma sconsiglio quest’ultimo per chi è all’inizio perché può essere un sovraccarico di lavoro inutile.

Aldilà di questo, Youtube ci deve essere.

Fonte di traffico a pagamento: 

In questo caso per il traffico a pagamento oggi ci dobbiamo affidare al buon vecchio Facebook, che per quanto possa avere i suoi ‘bug’ rimane ancora la migliore piattaforma su cui promuovere il proprio business di network marketing. 

Facebook ci fornisce una profilazione di qualità per qualsiasi nicchia e questa per il momento sarà la piattaforma che pagheremo per il nostro traffico a pagamento. 

Quando parlo di Facebook mi riferisco alla pagina e non al profilo personale. Ancora oggi vedo persone che usano il profilo personale di Facebook per veicolare la propria attività, potete farlo ma sappiate che è sbagliato (soprattutto in termini di posizionamento, ma ci arriveremo in altri articoli).

Su Facebook non ci troverà nessuno in modo organico, per questo la pagina va alimentata con il budget. Che all’inizio può essere anche minimo ma qualcosa ci deve essere per spingere la pagina e portare il giusto traffico. Se nessuno sa che noi esistiamo nessuno ci chiederà informazioni in merito al nostro business.

Instagram invece?

Instagram dipende. Nel mio caso è uno strumento che produce molti risultati e lo uso per un motivo particolare che spiego bene in Social Media for Networkers. Il mio consiglio è quello di aggiungere un canale sociale al vostro eco-sistema solo se siete in grado di capire come lo monetizzerete e come lo alimenterete altrimenti sarà solo tempo perso e lavoro in più inutile.

Google per la pubblicità? 

Per il mondo del network marketing ad oggi prediligo Facebook , più profilato e più facile da usare. Mi è capitato di consigliare la fonte di traffico a pagamento con Google Ad solo in un caso ma c’erano dei motivi precisi. Quindi per restare generici consiglio vivamente Facebook.

 

Ricapitoliamo il tutto

Se già avete capito l’importanza di creare un eco-sistema di marketing per veicolare la vostra attività di network marketing vi devo fare i complimenti perché fate parte di quel’1% che ha capito quanto sia importante oggi tutto quanto e di come le cose non possano funzionare solo con la lista nomi.

Sicuramente per partire il vostro eco-sistema avrà bisogno del canale YouTube (traffico organico) e della pagina Facebook (traffico pagamento).

 

Accedi a Social Media for Networkers

Mentre se cerchi qualcosa di esclusivo per creare il tuo eco-sistema di marketing, CLICCA QUI e Candidati per una Consulenza