Herbalife, Amway, Jeunesse, Juice Plus, Lyconet e la saturazione del mercato – Frisoni Inside
Alessandria (AL) - 15121
info@frisoninside.it

Herbalife, Amway, Jeunesse, Juice Plus, Lyconet e la saturazione del mercato

Questo è uno di quei argomenti che si cerca di tenere “nascosti” , in quanto potrebbero condizionare le scelte di molti networker, ma il problema della saturazione è un dato di fatto.

Ho già creato un video su YouTube dove parlo di questo argomento (VIDEO)

 

Prima di iniziare voglio precisare che in qualsiasi attività di network marketing in cui vi troviate in questo momento, sappiate che non vi è nessuna reale saturazione di mercato se non una “falsa saturazione” che voi percepite.

Per intenderci, un mercato si dice saturo quando il 5% della popolazione di quel determinato paese utilizza o svolge l’attività, questo significa che nel caso dell’Italia un mercato sarebbe saturo se una qualsiasi azienda di network avesse 3 milioni di clienti e distributori. Ad oggi nessuna si trova in questa situazione e quindi voglio rassicurarvi su questo aspetto però va anche detto che nella scelta di aziende storiche come Herbalife, Amway e molte altre, si incappa nel fatto che le persone conoscono già l’azienda, i prodotti e l’opportunità.

Questo è un problema oggettivo. 

 

Premesse fatte e avendo preso piena coscienza di questo problema vediamo come risolverlo

Prima di tutto per fare network marketing è importante scegliere aziende che abbiano diversi anni di vita, evitate di aderire alle “novità del mercato” che sono aperte da 18 mesi. Iniziate la vostra attività con aziende che hanno più di 10 anni di vita, questo per ragioni che non sto qui a ripetere ma allego l’articolo dove ho trattato questi argomenti (Come scegliere un’azienda di network marketing)

 

Lasciate agli Opportunity Seeker (cercatori di opportunità, quelli che io definisco bandiere) le novità, voi affidatevi ad aziende di network con anni di vita e soprattutto non italiane (perché prima o poi tutte le aziende di network verranno attaccate per via del modello di business e se queste dovessero anche essere in Italia il problema sarebbe importante).

Detto ciò, proseguiamo con la soluzione della “SATURAZIONE”. 

Se seguite il blog, seguite i miei canali di comunicazione siete a conoscenza di come intendo io il Network Marketing, come un vero business e come tale insegno a qualsiasi networker a strutturare la propria attività di network online andando così a trovare persone profilate sia per i prodotti che per l’opportunità (un po’ come voi avete conosciuto me e la mia attività).

Questo è il primo passo per andare a risolvere il problema della saturazione. Creare un sistema online che attira l’attenzione dei potenziali clienti a cui rivendere i prodotti e attirare l’attenzione dei potenziali distributori con cui andare poi a creare il business (perché ricordiamolo che l’attività di network si costruisce creando una rete commerciale che va a rivendere i prodotti della stessa). 

Se vi strutturate online come insegno nel programma di 4 settimane, dedicato al network marketing online, sarete già differenziati dal 99% dei distributori della vostra azienda e questa cosa vi permetterebbe di diventare il punto di riferimento della vostra attività.

Dovete assolutamente differenziarvi, dovete essere un punto di riferimento e dovrete dare un motivo ai vostri potenziali clienti, ai vostri potenziali collaboratori di scegliervi, se sarete indifferenziati (come fanno tutti) è normale e spontaneo che le persone non vi scelgano. 

Le persone agiscono se gli darete una motivazione per farlo, voi dovrete creare il sistema per colmare quella mancanza di motivazione che le persone hanno. 

C’è un mercato ampio per chiunque, ma solo chi avrà le giuste informazioni e le metterà in pratica sarà seriamente in grado di andare a prendere quel mercato. 

 

Cliccando qui potrete accedere al programma formativo per imparare questi concetti e molti altri: ACCEDI A THE ONLINE NETWORKER